Formazione ostetrica

now browsing by tag

 
 

le bebè dans l’eau

acquaticita-neonatale-milano1
OSTETRICA SPECIALIZZATA IN ACQUATICITA’ NEONATALE.
IN ACQUA CON GENITORI E BAMBINI DA 3 MESI A 3 ANNI
(Percorso nascita 2° Livello)
Montegrotto Terme, 25-26 settembre 2017
Il corso è stato concepito e progettato per favorire l’acquisizione di nuove ed ulteriori abilità per l’Ostetrica nel percorso Neonatale per bimbi da 3 mesi a 3 anni di vita, tramite la maturazione di esperienza diretta nel lavoro acquatico. Il corso promuove la sperimentazione di Sé Ostetrica con la Madre, il Padre, il loro Bambino e l’organizzazione di un percorso acquatico neonatale.
Le evidenze scientifiche rispetto all’elemento acqua, rilevano molteplici benefici per i Genitori ed il Bambino e l’OMS asserisce che l’idroterapia favorisce il benessere corporeo, psichico ed emozionale.
Partendo da esperienze corporee vissute in prima persona, le Ostetriche potranno esplorare il proprio universo fisico ed emozionale valorizzandone i modi ed i tempi personali che portano al sapere del corpo e quindi trasmettere questo sapere ai Genitori.
Questo approccio corporeo intende privilegiare l’ascolto ed il contatto per nutrire l’autostima, ma per farlo è necessario fermarsi ed essere disponibili ad incontrare se stesse e di conseguenza gli altri poiché è compito dell’Ostetrica, come levatrice del sapere, prendere per mano i Genitori e guidarli alla scoperta del mondo infantile ed acquatico.
SCHEDA CORSO
Crediti Ecm: 20
Categorie: OSTETRICA/O
Quota di iscrizione: € 325,00
 Ore formazione: 14
Numero max partecipanti: 25 (venticinque)                                                                                                                 
Date: Montegrotto Terme, 25-26 settembre 2017
Docente: Dott.ssa Antonella Marchi
PROGRAMMA:
Se sei interessato a questo Corso scarica il Programma
ISCRIZIONI:
Per iscriversi a questo Corso scaricare la Scheda di iscrizione.
Clicca QUI per scaricare la scheda di iscrizione al Corso
 

L’OSTETRICA E LE DISFUNZIONI DEL PAVIMENTO PELVICO

© Copyright 2012 CorbisCorporation
 L’OSTETRICA E LE DISFUNZIONI DEL PAVIMENTO PELVICO: PROGETTO RIABILITATIVO CON INQUADRAMENTO DIAGNOSTICO, IMPOSTAZIONE TERAPEUTICA E FOLLOW UP.
RIMINI, 26-27 marzo 2018
il corso costituisce un’occasione importante per le Professioniste di acquisire competenze approfondite per la riabilitazione della zona pelvi-perineale che ha funzioni indispensabili e su come organizzare in autonomia un ambulatorio per la rieducazione/riabilitazione del pavimento pelvico rivolto a tutte le età della donna.
Questo evento formativo rappresenta il livello avanzato del lavoro che l’Ostetrica andrà a svolgere con la donna e prevede una sessione di casi clinici ed un laboratorio pratico.
SCHEDA CORSO
Crediti Ecm: 20,4
Categorie: OSTETRICA/O
Quota di iscrizione: € 410,00
Ore formazione: 15 (quindici)
Numero max partecipanti: 25 (venticinque)                                                                                                                 
Data: RIMINI, 26-27 marzo 2018
Docente: Dott.ssa Antonella Marchi
PROGRAMMA:
Se sei interessato a questo Corso scarica il Programma
ISCRIZIONI:
Per iscriversi a questo Corso inviare una mail a segreteria@formazioneostetrica.com 

Corsi Ecm 2016 Formazione Ostetrica

SEDEDATATITOLOCrediti
ECM
Programma e
Scheda di iscrizione
Costo
del Corso
Padova9-10 aprileL’ostetrica nell’esogestazione28clicca sulla Scheda Corso€ 320,00
Milano27-29-29 maggioLa relazione tattile30clicca sulla Scheda Corso€ 370,00
Siena30-31 maggioAcquamotricità in gravidanza 30clicca sulla Scheda Corso€ 320,00
Milano17-18-19 giugnoL’ostetrica e l’aiuto della medicina omeopatica40clicca sulla Scheda Corso€ 340,00
Roma20-21-22 giugnoMetodologia per condurre il percorso nascita38clicca sulla Scheda Corso€ 302,00
Padova23-24-25 giugnoAssistenza ostetrica al puerperio 40clicca sulla Scheda Corso€ 340,00

LA RELAZIONE TATTILE COME PRIMO APPROCCIO DI EDUCAZIONE SESSUALE

Baby_hand_Massage71
OMS: LA RELAZIONE TATTILE COME PRIMO APPROCCIO DI EDUCAZIONE SESSUALE
Educare la madre a toccare il bambino per rinforzare il legame esogeno.
Le competenze dell’ostetrica nell’insegnamento del
Massaggio al Neonato
Milano, 27-28-29 maggio 2016
L’evoluzione dei bisogni socio-sanitari della popolazione richiede una costante e puntuale revisione dell’offerta assistenziale dei servizi sanitari, a cui deve far seguito un aggiornamento delle competenze dei professionisti che erogano le specifiche prestazioni.
Il corso è stato concepito e progettato per favorire l’acquisizione di nuove competenze tramite la maturazione di esperienze organizzativo-gestionali, altamente specifiche alla luce del nuovo D.M. n. 740/1994, del D.L. n.42/1999, del D.L. n. 251/2000 e del Codice Deontologico 2010.
Perché un corso di massaggio infantile specifico per le Ostetriche?
L’ottica di questo evento formativo è quella di lavorare nella continuità del bambino nel suo divenire, dall’endogestazione all’esogestazione e nella continuità della relazione madre-bambino, dal concepimento fino al primo anno di vita attraverso il primo senso attivo nell’embrione, il tatto.
La modalità delle ostetriche di stare in relazione tattile con la donna e il bambino durante la gravidanza e il puerperio, di stare corpo a corpo con la donna in travaglio, in un rapporto intuitivo e sensibile, può trovare la sua continuità anche nella cura della relazione madre-bambino dopo la nascita con la stessa modalità di essere e di comunicare attraverso uno strumento primario dell’ostetrica: le mani ed il tocco.
Alla nascita di un bambino la madre lo accoglie tra le proprie braccia, lo tocca, lo bacia, lo accarezza. Con il tatto gli comunica il suo amore e la sua voglia di prendersi cura di questa nuova vita.
Il bambino in utero percepisce, grazie al suo importante organo quale è la pelle, il primo contatto esterno con la madre, di cui riconosce tutto: la voce, l’odore, il respiro… Ed ecco che, tornata alla vita di tutti i giorni, la pratica del tocco, il massaggio, viene perso!
La mamma teme di toccare troppo il proprio bambino, ha paura di fargli male, di non essere in grado!
Ritrovare quindi l’arte antica del massaggio, ancora diffusa in alcune culture, permette alla madre di comunicare in modo efficace con il proprio bambino, di riconoscere i suoi bisogni e assecondarli con Amore.
Per il bambino è un vero e proprio metodo di cura, da cui riceve innumerevoli benefici. Per l’ostetrica è guidare la madre in questo nuovo e difficile percorso della maternità, essere maieutica nel creare un legame speciale tra la lei ed il suo piccolo.
Questo evento fornisce un titolo che permette di svolgere la professione di Ostetrica Esperta in Massaggio ed Educazione Sessuale Neonatale
SCHEDA CORSO
Crediti Ecm: 30
Categorie: OSTETRICA/O
Quota di iscrizione: € 370,00
Termine ultimo per l’invio delle iscrizioni: 18 aprile 2016.
Ore formazione: 24 (ventiquattro)
Numero max partecipanti: 25 (venticinque)                                                                                                                 
Date: 27-28-29 maggio 2016
Città: Milano
Docenti:
Dott.ssa Antonella Marchi (Ostetrica Legale Forense)
Dott.ssa Annalisa Fedele (Diplomata istruttrice di Massaggio Infantile)
PROGRAMMA:
Se sei interessato a questo Corso scarica il Programma
ISCRIZIONI:
Per iscriversi a questo Corso cliccare QUI per scaricare la Scheda di iscrizione.
Il termine ultimo per l’invio delle iscrizioni è il 18 aprile 2016.                                                                                                                                   

 

L’OSTETRICA E L’AIUTO DELLA MEDICINA OMEOPATICA

omeopatia
L’OSTETRICA E L’AIUTO DELLA MEDICINA OMEOPATICA
PER RIPRISTINARE LO STATO DI SALUTE
Utilizzo dei farmaci omeopatici in gravidanza, in travaglio-parto, nel puerperio per madre e bambino
MILANO, 17-18-19 giugno 2016
L’evoluzione dei bisogni socio-sanitari della popolazione richiede una costante e puntuale revisione dell’offerta assistenziale dei servizi sanitari, a cui deve far seguito un aggiornamento delle competenze dei professionisti che erogano le specifiche prestazioni. Il corso è stato concepito e progettato per favorire l’acquisizione di nuove competenze tramite la maturazione di esperienze organizzativo-gestionali, altamente specifiche alla luce del nuovo D.M. n. 740/1994, del D.L. n.42/1999, del D.L. n. 251/2000 e del Codice Deontologico 2010. In questa prospettiva, il corso costituisce un’occasione importante per le partecipanti di acquisire competenze professionali nella gestione autonoma della paziente in gravidanza, durante il parto e l’accudimento del neonato con l’aiuto della medicina naturale e quindi, nel saper condurre un’accurata e attenta anamnesi ostetrica/neonatale per la promozione di interventi adeguati al ripristino dello stato di salute.
SCHEDA CORSO
Crediti Ecm: 40,3
Categorie: OSTETRICA/O
Quota di iscrizione: € 340,00
 Ore formazione: 28 (ventotto)
Numero max partecipanti: 25 (venticinque)                                                                                                                 
Date: MILANO, 17-18-19 giugno 2016
Docente: Dott.ssa Antonella Marchi (Ostetrica Legale Forense)
PROGRAMMA:
Se sei interessato a questo Corso scarica il Programma
ISCRIZIONI:
Per iscriversi a questo Corso scaricare la Scheda di iscrizione.
Clicca QUI per scaricare la scheda di iscrizione al Corso di Milano, 17-19 giugno (scadenza iscrizione 7 maggio)
 

 

ACQUAMOTRICITA’ IN GRAVIDANZA

petriolo
ACQUAMOTRICITA’ IN GRAVIDANZA
movimento e rilassamento per favorire l’apertura di sé.
(2° Livello del Percorso Nascita)
SIENA (Petriolo), 30-31 maggio 2016
Il corso è stato concepito e progettato per favorire l’acquisizione di nuove ed ulteriori abilità per l’Ostetrica nel percorso nascita, tramite la maturazione di esperienza diretta nel lavoro acquatico.
Dopo aver acquisito competenze professionali con il 1° livello nell’organizzazione e nella gestione di un percorso nascita e quindi nell’esercitazione sul processo di comunicazione, nell’ascolto attivo, nel processo di apprendimento dell’adulto, nella definizione di un metodo di conduzione attiva e nello sviluppo di strategie pratiche di conduzione e stesura di un programma di corso, il 2° livello punta al lavoro corporeo in acqua per focalizzare l’attenzione sulla percezione del Sé DONNA.
Il corso promuove la sperimentazione di Sé, il confronto ed approfondimento del lavoro corporeo in gravidanza quale strumento di promozione del benessere della gestante e del bambino in utero e strumenti di aiuto per il travaglio-parto.
Le evidenze scientifiche rilevano molteplici benefici per la madre (ma anche per il feto) che in gravidanza utilizza questo elemento come mezzo di preparazione al parto; l’OMS asserisce che l’idroterapia è una tecnica valida da utilizzare in travaglio di parto rispetto all’utilizzo dei farmaci e che l’immersione in acqua riduce la richiesta di analgesia. Partendo da esperienze corporee vissute in prima persona, le Ostetriche potranno esplorare il proprio universo fisico ed emozionale valorizzandone i modi ed i tempi personali che portano al sapere del corpo.
Ciò rappresenta anche un importante momento di cura delle proprie ferite interiori.
Questo approccio corporeo intende privilegiare l’ascolto ed il contatto per nutrire l’autostima, ma per farlo è necessario fermarsi ed essere disponibili ad incontrare se stesse e di conseguenza gli altri poiché è compito dell’Ostetrica, come levatrice del sapere, prendere per mano la donna e guidarla alla scoperta e riscoperta del suo potere femminile.
SCHEDA CORSO
Crediti Ecm: 30
Categorie: OSTETRICA/O
Quota di iscrizione: € 320,00 iva inclusa
 Ore formazione: 20 (venti)
Numero max partecipanti: 25 (venticinque)                                                                                                                 
Date: SIENA, 30-31 maggio 2016
Docente: Dott.ssa Antonella Marchi (Ostetrica Legale Forense)
PROGRAMMA:
Se sei interessato a questo Corso scarica il Programma Siena 30maggio
ISCRIZIONI:
Per iscriversi a questo Corso scaricare la Scheda di iscrizione.
Clicca QUI per scaricare la scheda di iscrizione al Corso di Siena (Petriolo), 30-31 maggio (scadenza iscrizione 15 aprile)
 

 

ASSISTENZA OSTETRICA AL PUERPERIO

breastfeeding1
ASSISTENZA OSTETRICA AL PUERPERIO:
requisiti clinici per la dimissione precoce e assistenza
ostetrica domiciliare per mamma e bambino.
STRATEGIE PER LA PROMOZIONE DELL’ALLATTAMENTO AL SENO
MODELLO OMS-UNICEF
NAPOLI, 24-25-26 maggio 2016 – Padova, 23-24-25 giugno 2016
L’evoluzione dei bisogni socio-sanitari della popolazione richiede una costante e puntuale revisione dell’offerta assistenziale dei servizi sanitari, a cui deve far seguito un aggiornamento delle competenze degli operatori che erogano le specifiche prestazioni. Il corso sul Puerperio, è stato concepito e progettato per una review del percorso formativo di base e per favorire l’acquisizione di nuove competenze tramite la maturazione di esperienze organizzativo-gestionali, altamente specifiche alla luce del nuovo D.M. 740/94, del D.L. 42/99, del D.L. 251/2000, del Codice Deontologico e del Percorso di Studi di Scienze Infermieristiche Ost./Gin.
Il corso permette di analizzare gli aspetti fisiologici e relazionali del trio madre-padre-bambino, le fasi endocrinologiche che caratterizzano l’esogestazione, come l’Ostetrica valuta i requisiti clinici nel dopo parto in ospedale per una dimissione precoce e in seguito, a domicilio come organizza l’assistenza e quali parametri considera segni di salute materna e del bambino in riferimento alle raccomandazioni OMS-UNICEF ed alle Evidenze Scientifiche.
Il corso favorisce lo sviluppo di capacità di osservazione, diagnosi e pianificazione dell’intervento di assistenza ostetrica in puerperio da un punto di vista tecnico, organizzativo e relazionale in base ai bisogni della madre, del bambino e della famiglia. Stimola anche la riflessione su tematiche rilevanti nell’accoglimento e nella cura del neonato al fine di rendere l’operatore più consapevole e attivo nell’esercizio delle proprie competenze.
Per l’Ostetrica la promozione dell’allattamento al seno, è diventata negli ultimi anni un’ attività con importanti risvolti scientifici; l’allattamento materno è fondamentale per la salute e lo sviluppo dei bambini ed è importante anche per la salute delle loro madri. Il modello formativo OMS/UNICEF è uno strumento valido per la formazione di tutti coloro che attraverso il quotidiano lavoro con la madre e il bambino, possono costituire quella “catena calda” di solidarietà, di incoraggiamento e di supporto che è indispensabile perché l’allattamento si avvii e continui con successo.
Disciplina: Metodologia dell’assistenza specialistica ostetrica-neonatale
SCHEDA CORSO
Crediti Ecm: 40,3
Categorie: OSTETRICA/O
Quota di iscrizione: € 340,00
 Ore formazione: 28 (ventotto)
Numero max partecipanti: 25 (venticinque)                                                                                                                 
Date: NAPOLI, 24-25-26 maggio 2016 – PADOVA, 23-24-25 giugno 2016
Docenti: Dott.ssa Antonella Marchi (Ostetrica Legale Forense)
Dott.ssa Giuseppina Di Lorenzo (Ostetrica di Comunità)
PROGRAMMA:
Se sei interessato a questo Corso scarica il Programma
ISCRIZIONI:
Per iscriversi a questo Corso scaricare la Scheda di iscrizione.
Clicca QUI per scaricare la scheda di iscrizione al Corso di Napoli, 24-25-26 maggio (scadenza iscrizione 13 aprile)
Clicca QUI per scaricare la scheda di iscrizione al Corso di Padova, 23-24-25 giugno (scadenza iscrizione 16 maggio)
 

 

METODOLOGIA PER CONDURRE IL PERCORSO NASCITA

childbirth course
METODOLOGIA PER CONDURRE IL PERCORSO NASCITA:
corso in gravidanza e di preparazione al parto con lavoro sul corpo
PERCORSO NASCITA 1° LIVELLO
MILANO, 17-18-19 maggio 2016
L’evoluzione dei bisogni socio-sanitari della popolazione richiede una costante e puntuale revisione dell’offerta assistenziale dei servizi sanitari, a cui deve far seguito un aggiornamento delle competenze dei professionisti che erogano le specifiche prestazioni.
Il corso è stato concepito e progettato per favorire l’acquisizione di nuove competenze tramite la maturazione di esperienze organizzativo-gestionali, altamente specifiche alla luce del nuovo D.M. n. 740/1994, del D.L. n.42/1999, del D.L. n. 251/2000 e del Codice Deontologico 2010.
In questa prospettiva, il corso costituisce un’occasione importante per le Ostetriche di acquisire competenze professionali nella organizzazione e gestione autonoma della donna in gravidanza e quindi nella programmazione dei corsi in gravidanza (dal 3 al 6 mese di gestazione) e dei corsi di preparazione alla nascita (dal 7 al 9 mese di gestazione).
La letteratura scientifica ritiene che i corsi siano uno strumento fondamentale per la promozione della salute e per l’empowerment delle famiglie poiché informano e forniscono strumenti per affrontare gli innumerevoli mutamenti della vita della donna, della coppia e della triade familiare.
Quindi il corso approfondirà sia i metodi organizzativi e gestionali, che la relazione professionale che l‘Ostetrica ha nell’accompagnare; la metterà in grado di proporre anche un lavoro sul corpo per poter affrontare il travaglio ed il parto in modo “attivo” con esercizi fisici, lavoro di respirazione e rilassamento affinché la donna sia più autonoma e consapevole.
SCHEDA CORSO
Crediti Ecm: 38,2
Categorie: OSTETRICA/O
Quota di iscrizione: € 302,00
 Ore formazione: 27 (ventisette)
Numero max partecipanti: 25 (venticinque)                                                                                                                 
Date: MILANO, 17-18-19 maggio 2016
Docente: Dott.ssa Antonella Marchi (Ostetrica Legale Forense)
PROGRAMMA:
Se sei interessato a questo Corso scarica il Programma
ISCRIZIONI:
Per iscriversi a questo Corso scaricare la Scheda di iscrizione.
Clicca QUI per scaricare la scheda di iscrizione al Corso di Milano, 17-19 maggio (scadenza iscrizione 6 aprile)
 

 

IL CORPO VIOLATO: FIRST RESPONDER SULLA SCENA DEL CRIMINE

Highest-Rape-Crime-in-Ethiopia
IL CORPO VIOLATO: FIRST RESPONDER SULLA SCENA DEL CRIMINE
ACCOGLIENZA, RACCOLTA, CONSERVAZIONE DEI REPERTI
Protocollo di Intervento in caso di reato sessuale:
presentazione del kit stupro (2^ parte)
Edizione 1: PADOVA, 15 maggio 2016   – Edizione 2:  MILANO, 21 maggio 2016
L’approccio scientifico “rigoroso” alla ricerca di materiale biologico e tracce di vario tipo, come indicano i casi alla ribalta della cronaca, divengono fondamentali per profilare ed individuare l’autore del reato (sex-offender).
La novità, prima ed unica nel nostro Paese in seguito alla riforma della Costituzione e del Codice di Procedura Penale, è la possibilità per la persona offesa di scegliere fin dal momento in cui si è consumato l’atto predatorio e violento, di avere un difensore che può svolgere investigazioni per ricercare ed individuare elementi di prova a favore del proprio assistito, avvalendosi di una propria consulente tecnica con specifiche competenze; quindi di recarsi in un Centro Forense ed in modo “riservato” essere supportata/o e raccogliere le “tracce” della violenza.
La raccolta di DNA sulla scenda del crimine e comunque della prova scientifica è uno dei primi e più importanti passi nel processo che può stabilire una relazione tra la scena ed il sospetto; la conservazione delle prove e la repertazione è fondamentale per le indagini così come la catena di custodia.
Il corso è stato concepito e progettato per favorire l’acquisizione di nuove competenze altamente specifiche alla luce del nuovo D.M. n. 740/1994, del D.L. n.42/1999, del D.L. n. 251/2000 e del Codice Deontologico 2010. L’approccio alla scena del crimine che effettueremo, che nel nostro caso sarà sia la persona che il luogo dove questo si è consumato, sarà estremamente severo utilizzando linee guida e protocolli e grande attenzione a non contaminare.
Il primo fattore di successo nell’ambito forense nella ricerca della prova, è sicuramente la collaborazione con altri tecnici affrontando il lavoro in modo globale. La scena del crimine sappiamo essere apportatrice di elementi risolutivi, ma dobbiamo pretendere metodo, ordine, sistematicità e non caos, come talvolta avviene durante gli interventi dei sanitari o del first responder che si muovono senza seguire una ceck list, non considerando il probabile effetto di distruggere le tracce.
SCHEDA CORSO
Crediti Ecm: 12,5
Categorie: OSTETRICA/O
Quota di iscrizione: € 297,00
 Ore formazione: 9 (nove)
Numero max partecipanti: 25 (venticinque)                                                                                                                 
Date: Edizione 1: PADOVA, 15 maggio      Edizione 2: MILANO, 21 maggio
Docente: Dott.ssa Antonella Marchi (Ostetrica Legale Forense)
PROGRAMMA:
Se sei interessato a questo Corso scarica il Programma
ISCRIZIONI:
Per iscriversi a questo Corso scaricare la Scheda di iscrizione.
Clicca QUI per scaricare la scheda di iscrizione al Corso di Padova, 15 maggio (scadenza iscrizione 4 aprile)
Clicca QUI per scaricare la scheda di iscrizione al Corso di Milano, 21 maggio (scadenza iscrizione 9 aprile)
 

 

VIOLENZA SULLE DONNE E ABUSO SUI MINORI

o-RAPE-WOMAN-facebook
VIOLENZA SULLE DONNE E ABUSO SUI MINORI
Violenza domestica, stalking ed atti persecutori, femminicidio, violenza endofamiliare e condotte criminose: esposizione dei bambini alla violenza coniugale, dalla violenza
sessuale alla corruzione, pedo-pornografia, omicidio.
Sindrome di Munchausen per procura e madri assassine. Linee guida (1a parte)
Edizione 1: PADOVA, 14 maggio 2016   – Edizione 2:  MILANO, 20 maggio 2016
La violenza in genere e quella sessuale, si verifica purtroppo in tutto il mondo. I delitti in famiglia sono suddivisi in quelli sessuali e quelli di sangue ed anche se nella maggior parte dei paesi è stata condotta poca ricerca sul problema, i dati disponibili suggeriscono che una donna su quattro subisce una violenza da parte del partner e fino ad un terzo degli adolescenti, riportano che la loro prima esperienza sessuale è avvenuta con costrizione.
In Italia, secondo un’indagine ISTAT relativa a tutti gli omicidi volontari compiuti sul territorio nazionale nel 2008, per un totale di 670 casi, 128 risultano essere omicidi compiuti in famiglia; di questi, il 17% è rappresentato da casi di figlicidio.
La violenza sessuale ha un profondo impatto sulla salute fisica, mentale, sessuale e riproduttiva e può condurre nei casi più gravi, la persona al suicidio.
Le vittime di maltrattamento e abuso presentano una complessa dimensione psicodinamica e specifiche modalità difensive che si traducono in comportamenti, in relazioni spesso disfunzionali sia nei riguardi di se stesse che verso gli altri e comunque, sempre segnate da una profonda e più o meno consapevole sofferenza.

Il corso è stato concepito e progettato per favorire l’acquisizione di nuove competenze altamente specifiche alla luce del nuovo D.M. n. 740/1994, del D.L. n.42/1999, del D.L. n. 251/2000 e del Codice Deontologico 2010.
In questa prospettiva, il corso costituisce un’occasione importante per le Professioniste Ostetriche, di acquisire conoscenze approfondite in merito al tema delle VIOLENZE, partendo con un approccio culturale/sociale degli eventi delittuosi nella prima parte formativa, per giungere nella seconda parte ad imparare come approcciarsi alla vittima, come raccogliere in modo rigoroso le prove del crimine, come aiutare la vittima di abusi e violenze ad iniziare un percorso di recupero psico-fisico ed emozionale collaborando con tutti gli organi di tutela e comprendendo la rilevanza del ruolo professionale dell’Ostetrica nella prevenzione, partendo dalle esperienze educative più importanti per un essere umano: il concepimento, la famiglia e la scuola.
SCHEDA CORSO
Crediti Ecm: 12,5
Categorie: OSTETRICA/O
Quota di iscrizione: € 257,00
 Ore formazione: 9 (nove)
Numero max partecipanti: 25 (venticinque)                                                                                                                 
Date: Edizione 1: PADOVA, 14 maggio      Edizione 2: MILANO, 20 maggio
Docente: Dott.ssa Antonella Marchi (Ostetrica Legale Forense)
PROGRAMMA:
Se sei interessato a questo Corso scarica il Programma
ISCRIZIONI:
Per iscriversi a questo Corso scaricare la Scheda di iscrizione.
Clicca QUI per scaricare la scheda di iscrizione al Corso di Padova, 14 maggio (scadenza iscrizione 4 aprile)
Clicca QUI per scaricare la scheda di iscrizione al Corso di Milano, 20 maggio (scadenza iscrizione 9 aprile)